Volafenice

Breve visita al museo volante Volafenice di Renzo Catellani, basato sull’aeroporto di Reggio Emilia.

L’associazione è diventata famosa per il restauro volante di un Aermacchi MB.326E

Cockpit posteriore

L’associazione possiede anche un altro jet volante, un Hunting Jet Provost T.3A

Cockpit

Al momento è in corso di restauro un Aermacchi MB.326K, versione monoposto da attacco leggero del 326 pensata per il mercato d’esportazione. Da quanto mi risulta, questo è uno di 2 soli esemplari entrati in servizio con l’AMI, tra l’altro entrambi andati al Reparto Sperimentale Volo e non a reparti operativi.

Cockpit

È in fase di ricostruzione anche un addestratore monomotore ad elica Piaggio P.148, di cui era visibile la fusoliera:

…e un aereo da turismo Saiman 202 della fine degli anni ’30, di cui al momento della visita erano visibili solo alcune centine.

Nell’hangar dei “progetti in attesa” erano visibili un altro Piaggio P.148…

Cockpit

…e un Fiat G.91R

Completano la collezione del museo un aereo acrobatico CAP 10…

Cockpit

E un aereo da osservazione Cessna L-19 Bird Dog appartenuto all’Esercito Italiano:

Il mio sito di aircraft spotting